24 h Museum

24 h Museum

Jean-Paul Delevoye, Miuccia Prada, Patrizio Bertelli, Francesco Vezzoli e Rem Koolhaas hanno inaugurato il 24 Gennaio il “24 h Museum“, un progetto alternativo di museo, di cui forse l’aspetto più anticonformista è il tempo per cui è rimasto aperto: 24 ore, appunto.

Concepito da Francesco Vezzoli, artista contemporaneo di origini bresciane la cui produzione ha spesso avuto a che fare con il sistema della moda, in collaborazione con lo studio AMO, il think-tank diretto dall’architetto di fama internazionale Rem Koohlaas, presso lo storico Palais d’Iéna disegnato da Auguste Perret tra il 1936 e 1946 e sede del CESE, il Conseil Economique, Social et Environnemental francese, il 24 h Museum è stato teatro di un eccezionale party d’inaugurazione.

Ospite d’eccezione Kate Moss alla consolle. Tra gli altri vip accorsi, Diane Kruger, Catherine Deneuve, Fanny Ardant, Marianne Faithfull, Louis Garrel, Salma Hayek e Françcois-Henri Pianult, Léa Saydoux, Roman Polanski, Audrey Tautou, Alain Seban – Presidente del Centre Pompidou, Alex e Victor Carrill, Anna Wintour, Emmanuelle Alt, Jonathan Newhouse, Isabelle Huppert, Louis Garrel, Carsten Hoeller, Almine Rech e Bernard Ruiz-Picasso.

Suddivisa in tre sezioni – storica, contemporanea e dimenticata – la mostra ha messo in scena un museo irreale, non esistente, in cui l’artista propone un personale tributo al fascino eterno della femminilità mediante la reinterpretazione di sculture classiche che si riferiscono a dive contemporanee. L’intenzione dell’artista è quella di “celebrare una sorta di rito collettivo di 24 ore che mescola visitatori – l’inugurazione era ad entrata libera- , red-carpet, complesso d’Edipo e visioni notturne“.

01 feb 2012, Posted by admin in Design,Fashion, No Comments. Tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,



Posting your comment...

Leave A Comment


Subscribe to this comment via Email

http://www.the-d-lovers.com/wp-content/themes/press