Pitti Uomo giugno 2012

Pitti Uomo giugno 2012

Alla 82a edizione di Pitti Moda Uomo tanta innovazione e voglia di cambiamento. In un’economia che negli ultimi tre anni ha visto forti contrazioni nelle vendite, il colore è forse il segnale che meglio esprime la voglia di rilanciare questo settore.

Tanta artigianalità (anche grazie alla sezione MAKE di Pitti, introdotta l’anno scorso), commistione di street style e ritorno a tessuti esclusivi, sebbene le idee più eccentriche vengano dalle sezioni giapponesi di Pitti che hanno portato una ventata di pop orientale, una visione della moda certamente lontana dalla nostra ma assolutamente originale e che ci sta piacendo sempre più.

Quel che emerge da questo Pitti Uomo è un’eleganza confortevole, sebbene lontana dagli eccessi e ben dosata, vuole comunque un pizzico di audacia. Dalle lavorazioni innovative, ai materiali antichi e naturali, alla ricerca di pattern insoliti.

Ecco alcune delle idee moda viste a Pitti Firenze la settimana scorsa: blazer “marinari” e giacche in spugna (Lardini), cardigan di cotone a manica corta (Annapurna), chinos dalle stampe floreali geometriche (Shaft Jeans ma anche PT – Pantaloni Torino), stringate borchiate ed impermeabili dai colori lucidati (Church’s), sneakers personalizzabili con le proprie iniziali e tuxedo con revers a contrasto (Valentino), camicie antivento (Kway), pullover doppiopetto (Brooksfield), espadrillas colorate in nylon traforato (Castaner), sneaker stringate in nylon traforato (Lacoste), pantofole con ricami di perline (Louis Leeman Paris), stampe patchwork su giacche (Pierre-Louis Mascia), impermeabili minimal (Mackintosh), giacche camouflage (Bark), nodi cravatte papillon e pochette in ceramica (Corisine Lab).

29 giu 2012, Posted by admin in Fashion, No Comments. Tagged , , , , , , , , , , , , , ,



Posting your comment...

Leave A Comment


Subscribe to this comment via Email

http://www.the-d-lovers.com/wp-content/themes/press